Dammi un pò di tregua...

Non è possibile, con te è sempre la stessa storia! La butti lì come niente fosse, una di quelle tue solite richieste balorde, e poi pretendi una risposta nel giro del poco tempo che ti separa dalla noia e, cosa che temo ancora, come sempre, dal cambiare idea...
"Torno o no?", questo, in breve il messaggio che hai ribadito scrivendolo e ripetendomelo in una delle tue rare telefonate. Tu fai pressioni indecenti, non hai il diritto di trattarmi in questo modo, di aspettarti il massimo dell'entusiasmo, senza se e senza ma, senza che se ne possa discutere. Per te è tutto o niente, bianco o nero. E poi, in realtà, con te è sempre tutto un turbinare di colori a tinte forti che sbiadiscono sempre fino al grigio tenue. Perchè anche quando sembri deciso, felice, sicuro di ciò che vuoi, ecco che la stanchezza ti assale e ti fa fare marcia indietro, fino quasi a farti scordare d'avere mai pronunciato parole pesanti e richieste pesanti. E non importa se sai che ti amo da morire, che per te ho rischiato e rischio sempre tutto o quasi. Non importa, perchè quando Carlo vuole qualcosa deve essere subito e senza che si dettino condizioni!
non mi hai dato neanche un giorno per rifletterci su, e si che ti avevo chiesto del tempo, spiegandoti quanto fossi sconvolta da quella ipotesi buttata giù così, come fosse niente. Tu vuoi tornare, questo l'ho capito, e vuoi che sia io a dirti di farlo, perchè questo sarà il tuo alibi se mai le cose dovessero andare male, un alibi con te stesso e la tua coscienza, un alibi per non ammettere che ti manca la tua vecchia vita e che, per quanto lei e quel paese ti stiano dando tanto, non sarà mai abbastanza per te, niente lo è mai!
Eppure sembri una persona così semplice e così poco esigente! Che fregatura sei!
Ho avvertito quel senso di fastidio e scocciatura nel tuo tono di voce, quella delusione che già si orientava al dispetto, al capriccio. E se ancora non hai detto che te ne resti dove sei è solo perchè sei tu a voler tornare, non per me ma per mille altri comprensibilissimi motivi. Ti ho solo chiesto di non mettermi fretta, ma questo concetto è inaccettabile per te! Neanche mi avessi proposto finalmente di stare insieme, fuggire via, magari sposarci e farci una famiglia nostra! Non che a questo punto io lo desideri, ma, cazzo, mi hai solo proposto di tornare ad essere la tua via di fuga, un nascondiglio segreto ogni volta che ti andrà e solo quando ti andrà, mi stai chiedendo se voglio fare la parte dell'amante fissa, di quella che fa sempre una brutta fine nei film, che impazzisce o uccide qualcuno! Mi stai chiedendo di darti certezze su qualcosa che mi dannerà la vita, che mi costringerà a mentire e sfuggire agli sguardi attenti delle altre persone che amo e che mi amano. Mi stai chiedendo di essere io a consigliarti di attraversare l'oceano, buttare tutto all'aria una volta per tutte, per cambiare paese, vita, abitudini, fingendo di credere che lo farai per me. E mi stai chiedendo di farlo senza neanche pensarci su, senza neanche fingere di pensarci su. Perchè tu lo sai, sai di aver già vinto, sai che puoi tutto, che se non sarà oggi sarà la settimana prossima ma avrai il tuo SI, e anch'io so che lo avrai anche se in questo preciso momento sto dicendo a me stessa che ci devo riflettere su! Mi prendo in giro, e forse hai ragione tu, che farei meglio a chiacchierare meno e ad ammettere che non rinuncerò mai alla possibilità di averti vicino, anche solo come compagno "residuale". Io lo so, tu lo sai, sono un'idiota. E per questo ci piango su, mentre mi rendo conto di non aver alcun controllo su questa parte della mia vita. Odio non avere il controllo. Odio quello che mi fai.
Ma so già che ti dirò di tornare, non te lo chiederò, ma ti dirò che puoi tornare nella certezza che sarò con te.Devo solo resistere ancora un pò, non posso scriverti o parlarti ora, sono fuori di me e provo pena per questa donna debole che pensa ancora di essere forte...
L'hai detto altre volte, "Sono così e lo sai che non cambierò, non ti correrò dietro, non ti pregherò...", l'hai detto ed è sempre stato vero, persino quando hai pregato invece! Non so neanche spiegare come sei, perchè forse le tue contraddizioni sono le mie, e il mio amore sopravvive solo grazie a quelle stesse contraddizioni che mi hanno consentito di salvarmi da te, dall'uomo così diverso da quello che consiglierei a qualunque donna e a me stessa.
Adesso bevo un bicchiere prima che mio figlio torni a casa ad assorbire come una spugna il mio tempo e le mie attenzioni. Lo bevo per te! Fottiti per stasera!

Dammi un pò di tregua...

Non è possibile, con te è sempre la stessa storia! La butti lì come niente fosse, una di quelle tue solite richieste balorde, e poi pretendi...